Attrezzature SubWiki

Immersioni e snorkeling con lenti a contatto subacquee

Immersioni e snorkeling con lenti a contatto subacquee |  consigli e suggerimenti

Subacquei con deficit visivi si pongono spesso la domanda: è possibile immergersi con le lenti a contatto? Prima di tornare alla questione, è necessario scegliere la maschera subacquea adatta. Siccome è importante soprattutto che una maschera sub copra perfettamente il volto con naso e occhi e si adatta comodamente. Un’altra soluzione per coloro che hanno problemi di vista sono le maschere subacquee graduate, le quali sono più costose e non vengono consigliati dagli esperti. Di conseguenza, è più consigliabile immergersi con le lenti a contatto subaquee e non con una maschera sub graduata.

Molte persone che portano le lenti a contatto non usano alcun ausilio per la visione subacquea.  La ragione di ciò è che il tasso di riflessione subacqueo è diverso da quello atmosferico. L’indice di rifrazione in acqua è di 1,33, a livello atmosferico è di 1. Di conseguenza, gli oggetti possono apparire un terzo più grandi sott’acqua rispetto a quelli in superficie. Ma attenzione, perché gli oggetti appaiono annebbiati e possono influire negativamente sul senso di equilibrio. Per non mettere in pericolo la propria sicurezza, è necessario correggere la vista carente e non sottovalutarla.

Immersioni con lenti a contatto subacquee | quali sono le più adatte?

Innanzitutto, va ricordato che l’immersione a partire da una certa profondità aumenta la quantità di azoto circolante tra le arterie del sangue. A causa di una risalita rallentata, l’azoto ritorna a fuoriuscire. La formazione di bollicine di gas influenza il liquido lacrimale.

Lenti a contatto dure

immersioni con lenti a contattoCon le lenti a contatto dure possono formarsi bolle d’azoto a causa della decompressione. Questi si trovano tra la cornea e la lente. Il risultato è un aumento della pressione sulla cornea, poiché anche la cornea può gonfiarsi, la rifrazione dei cambiamenti di luce e l’acuità visiva è ridotta. Solo una lenta risalita e un forte battito di ciglia può ridurre al minimo questo rischio. Poiché le lenti a contatto dure presentano un maggiore rischio di perdita, sono meno adatte per gli sport acquatici.

Lenti a contatto morbide con materiale deleficon A (idrogel di silicone)

Le lenti a contatto morbide hanno un rischio minore di perdita. Indipendentemente da questo, alcuni comportamenti dovrebbero essere tenuti in considerazione. Grazie alla migliore adesione e flessibilità, la formazione di bolle con le lenti a contatto morbide è praticamente inesistente. Se l’acqua penetra in una maschera subacquea, le lenti possono andare perse. Per ridurre al minimo la perdita, si raccomanda di tenere chiuse le palpebre.

Ultimo aggiornamento 2019-12-06 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Immersioni con lenti a contatto consigli per sport acquatici

  • Utilizzare la soluzione di riumidificazione dopo ogni bagno, in quanto le lenti a contatto possono aderire molto saldamente all’occhio dopo il nuoto o l’immersione. Non bisogna mai abbatterlo con la forza!
  • Se non vengono utilizzate quotidianamente lenti monouso, è essenziale pulire le lenti a contatto dopo il nuoto.
  • Quando si usano quotidianamente lenti giornalieri e monouso, avere sempre a portata di mano lenti di ricambio.
  • In caso di dolore o irritazione degli occhi, consultare un oculista o un ottico.
  • I rapidi colpi delle palpebre sull’acqua fanno sì che l’acqua in eccesso venga rimossa dagli occhi.
  • Utilizzare altre lenti a contatto per dormire.

Articoli correlati

leggi anche

Close
Back to top button
Close