Life StyleViaggi

Cosa fare a Sharm El Sheikh?

Le 10 cose da fare a Sharm El Sheikh | non solo snorkeling e immersioni

hotel a sharm el sheikh

Come località balneare molto frequentata, Sharm El Sheikh offre un numero insuperabile di escursioni e attività di svago, sia in acqua che sulla terraferma. Si tratta di un’eccellente località balneare del Mar Rosso. Da nord-ovest, “la Baia dello Sceicco” viene protetta dalle montagne del Sinai. A sud-ovest, la città è collegata al Parco Nazionale di Ras Mohammed, autentica meraviglia ecologica dell’Oriente, e accanto ad essa si trova la bellissima Riserva Naturale Nazionale di Nabk.

Scharm-el-Sheikh ha sempre attirato molti subacquei. Le numerose barriere coralline, il ricco mondo sottomarino e l’acqua cristallina attirano i subacquei da tutto il mondo. Scharm-el-Sheikh insieme a Marsa Alam è probabilmente una delle zone di immersione più apprezzate da noi italiani. Inoltre, Scharm-el-Sheikh può offrire una vasta gamma di escursioni turistiche con guida. Un gran numero di attrazioni, i parchi vicini e le montagne del Sinai offrono eccellenti opportunità di svago attivo e informativo.

Inoltre potete dare un’occhiata in giro e trovate tutti i modi per passare un bel pomeriggio. Sono disponibili anche gite di un giorno da Sharm El Sheikh al resto dell’Egitto. Visita il Cairo e le piramidi di Giza, o Luxor per vedere Karnak e la Valle dei Re.

Oltre all’Egitto, ci sono anche viaggi in Israele e nella città rocciosa di Petra in Giordania. Occorre comunque tener presente che non ci sono voli diretti per questi luoghi e che il viaggio può essere molto faticoso per una gita di uno o due giorni.

1. Monastero di Santa Caterina e Monte di Mosè

Monte di Mose' SinaiMosè ha ricevuto i Dieci Comandamenti sul Monte Sinai, ed è per questo che il Monte di Mosè o Gebel Musa, alto 2280 m, è uno dei luoghi più sacri della fede cristiana. Ai piedi di questa montagna si trova il monastero di Santa Caterina.

Il monastero di Santa Caterina nel cuore del Sinai, si trova, come una fortezza, come un’isola nel mare sassoso. Il profeta islamico Maometto, i califfi, i sultani turchi, i re egiziani e anche Napoleone hanno messo il monastero sotto la propria protezione, salvandolo così da saccheggi e distruzioni. Nel 325 l’imperatrice Elena fece costruire una cappella sul luogo dove si dice che si trovava il “Cespuglio ardente”. 209 anni dopo l’imperatore Giustiniano I fece costruire il monastero per proteggere i monaci

l'alba al Monte di MosèIl punto di partenza dell’escursione per arrivare alla cima del Monte Mosè è il Monastero di Santa Caterina, che si trova già a oltre 1.500 metri di altitudine. Da qui si deve salire a piedi i metri rimanenti fino alla cima. In totale dovrete salire diverse migliaia di gradini, ma la vista dalla vetta sul paesaggio desertico circostante ripaga lo sforzo.

La maggior parte dei tour inizia nel pomeriggio, si visita prima il monastero di Santa Caterina e poi si inizia la scalata al monte per raggiungere la vetta in tempo prima dell’alba. Vale la pena di raggiungere la vetta, perché l’alba lassù è mozzafiato.

2. Naama Bay

Naama Bay è una famosa baia a nord della città egiziana di Sharm el Sheikh, sull’altopiano del Sinai meridionale. È considerato da sempre il luogo principale delle vacanze e offre una varietà di variegati paesaggi turistici con un alto valore ricreativo e di svago. Dall’ aeroporto di Sharm el Sheikh si trova a pochi chilometi. Gli incantevoli e ampi lidi di sabbia sono l’ideale per una vacanza rilassante al mare e offrono una varietà di sport acquatici. Nelle immediate vicinanze della baia sono disponibili numerose possibilità di shopping per i turisti. Per un ampio giro di shopping i centri commerciali rappresentano la soluzione perfetta, offrendo anche articoli di lusso per l’acquirente esigente.

YouTube

caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube
scopri di più

carica il video

A Naama Bay ci sono numerosi centri di immersione con istruttori subacquei esperti che offrono agli appassionati di sport acquatici una vasta gamma di immersioni introduttive o notturne. Per il soggiorno dei turisti ci sono possibilità di alloggio in hotel da 2 a 5 stelle. La vita notturna a Naama Bay si svolge nei bar e caffè situati lungo il lungomare della riva del mare.

3. Dahab

dahab-sinai

Oltre alle numerose attività nella natura della penisola del Sinai, ci sono naturalmente anche alcuni luoghi e città in Egitto che aspettano di essere scoperte da voi.
In prossimità si trova Dahab, un ex villaggio di pescatori a 80 chilometri a nord di Sharm el Sheikh. Lasciatevi andare alla deriva, esplorate la piccola città. Piccoli negozi e mercatini autentici sono splendidamente decorati in arabo. Ovunque si trovano incantevoli lampade, spezie, vestiti o tappeti, la gente è ospitale e calorosa e tutto è incredibilmente autentico. Nel ristorante Shams si possono gustare piatti tipici egiziani con vista sul mare in un ambiente arabo.

4. Parco Nazionale Ras Mohammed

Il Parco nazionale di Ras Mohammed, situato nella punta più meridionale della penisola del Sinai, è stato istituito nel 1983. La vegetazione sulla terraferma è piuttosto scarsa. Mangrovie, acacie e palme doum sono tra le specie vegetali predominanti. Ma soprattutto in tarda estate, il Parco nazionale di Ras Mohammed vale una visita, perché qui si fermano innumerevoli cicogne bianche mentre si dirigono verso sud. I falchi pescatori sono molto comuni in questa zona. Nel Parco Nazionale di Ras Mohammed si possono ammirare anche le volpi rosse.

YouTube

caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube
scopri di più

carica il video

Ma la vita marina nel parco nazionale è particolarmente degna di essere vista. Le incantevoli barriere coralline forniscono un habitat per innumerevoli forme di vita marina. Le tartarughe marine e gli squali sono tra gli animali che attirano visitatori da tutto il mondo. Per entrare nel parco nazionale è necessario pagare un piccolo biglietto d’ingresso.

5. Riserva Naturale di Nabq

Il Parco Nazionale Nabq, situato sulla costa orientale della penisola, si trova a 35 chilometri dal centro della città, ma merita sicuramente una visita. Il parco di 600 chilometri quadrati è in gran parte un’area desertica, ma ospita comunque una flora e una fauna molto varia. Qui vivono animali domestici di grandi dimensioni come stambecchi e gazzelle, ma anche piccoli animali come rettili e insetti.

Una caratteristica speciale è la foresta di mangrovie con una lunghezza di circa 4 km, in quanto ospita gli stock di mangrovie più settentrionali del mondo. Anche le persone interessate all’ornitologia ottengono la propria ricompensa qui, poiché gli aironi e i falchi pescatori che si sono insediati qui possono essere facilmente osservati.

YouTube

caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube
scopri di più

carica il video

Gli amanti dello snorkeling possono anche esplorare sott’acqua un interessante mondo faunistico. Tra le mangrovie, con un po’ di fortuna si possono vedere diverse murene, razze e altri abitanti del mare. Chi vuole entrare in questo paesaggio dunale con la sua foresta di mangrovie deve pagare un biglietto d’ingresso di circa 5 euro, che è ben investito in misure di protezione della natura. Il parco nazionale è aperto dall’alba al tramonto.

6. Le piramide di Giza e il Museo Egizio del Cairo

piramide di Giza

Dal Cairo potrete visitare le Piramidi di Giza in una giornata e poi visitare il Museo Egizio per conoscere la storia e la cultura dell’antico Egitto. Nel Museo Egizio si possono ammirare oltre 100.000 capolavori d’arte. Una visita vale la pena per tutti coloro che vogliono esplorare la storia dell’Egitto in modo approfondito.

Museo Egizio all'internoIl tour o l’escursione di un giorno inizia di solito al Museo Egizio. Come già accennato, il Museo  Egizio del Cairo ospita la più grande e significativa collezione mondiale del periodo dei faraoni. Si trova in Piazza Tahrir ed è costruito in stile neoclassico. Tra i reperti esposti vi sono capolavori dal periodo predinastico al periodo faraonico e greco-romano. Tra i punti salienti del museo c’è la collezione del tesoro di Tutankhamon.

Successivamente il tour o l’escursione prosegue verso le piramidi di Giza e la Sfinge. Entrambi gli edifici sono le più antiche meraviglie del mondo dall’antichità.

7. Coloured Canyon

colored-canyon-egittoUna delle meraviglie naturali del Sinai, che è davvero impressionante, è il Coloured Canyon. Il canyon, modellato nel tempo da elementi naturali, è caratterizzato dai colori degli ossidi ferrosi e del manganese. Il risultato è un labirinto naturale. Fate una passeggiata tra le pareti di roccia sabbiosa, che sono intervallate da sfumature fondenti di giallo, viola, rosso e oro. In alcuni punti le pareti del canyon raggiungono i 40 metri di altezza. Camminando tra di loro, ti senti come se fossi avvolto dai colori. È semplicemente spettacolare.

8. Città rosa di Petra | una delle Sette Meraviglie del Mondo

La Giordania è probabilmente uno dei paesi più spettacolari e culturalmente ricchi che il nostro mondo abbia da offrire e la città rocciosa di Petra è un appuntamento da non perdere.

città Rosa di Petra

La splendida e luminosa città rocciosa di Petra. Sono rimasto travolto quando ho visto questo spettacolo per la prima volta. Sono stato conquistato da questi muri, quest’opera d’arte scolpita nella pietra. Questa città scavata nella roccia da sola vale un viaggio in Giordania. A circa tre ore a sud della capitale vi aspetta un posto magico scolpito nella pietra, un luogo affascinante e misterioso, che non troverete una seconda volta. Per prima si cammina attraverso una gola rocciosa fino a quando lentamente sbuca fuori dalle pietre. Una città che vi porterà indietro nel tempo.

Ci sono diversi modi per arrivare da Sharm El Sheikh a Petra, o una gita di un giorno via mare in Giordania, o un viaggio di due giorni in autobus via Israele. Il tour di due giorni che ho scelto personalmente vi porterà prima di tutto con l’autobus  al confine israeliano. Dopo di che tutti devono scendere dall’autobus, procurarsi un visto e salire sull’autobus israeliano. Il primo giorno visiterete il Mar Morto e poi andrete a Gerusalemme e Betlemme. La sera sarete condotti al confine giordano dove dovrete scendere e ottenere un visto e poi salirete sull’autobus giordano. La notte si trascorre ad Aqaba sul versante giordano. La mattina dopo sarete portati a Petra. Lungo la strada il paesaggio giordano è mozzafiato. Enormi rocce rosse in mezzo al deserto.

9. Fare snorkeling nell’isola di Tiran

L’isola di Tiran si trova a soli 6 chilometri dalla costa del Sinai e fisicamente appartiene all’Arabia Saudita. In ogni caso, le acque fanno parte del Parco nazionale egiziano di Ras Mohammed. Le impegnative immersioni nello Stretto di Tiran sono tra le migliori in Egitto, mentre l’isola è una mecca per gli amanti dello snorkeling che apprezzano le acque cristalline e la barriera corallina incontaminata.

YouTube

caricando il video, accetti l'informativa sulla privacy di YouTube
scopri di più

carica il video

Il mondo sottomarino è un vero paradiso per tutti i subacquei e gli amanti dello snorkeling. L’area comprende 4 barriere coralline e lagune, che possono essere scoperte in acque estremamente cristalline. È inoltre possibile incontrare una varietà di pesci grandi e più raramente squali, rendendo il vostro viaggio un’esperienza indimenticabile.

10. Old Market & Soho Square

Durante le vacanze, è normale nuotare e fare il bagno tutto il giorno. Ma alcuni preferiscono utilizzare il tempo in modo più efficiente, lasciare la sera l’hotel, conoscere molti luoghi diversi e scoprire nuove avventure.

Soho Square può essere meglio descritta come una via dello shopping che si trova nel centro di Sharm El Sheikh. Un grande vantaggio è che lì si può davvero guardare e fare acquisti in tutta tranquillità. Presso il SOHO Square ci sono numerosi ristoranti che offrono piatti provenienti da tutto il mondo. L’offerta è talmente varia che ogni giorno della settimana è possibile ottenere un pasto da una cucina diversa.

Al contrario, l’old market offre l’opportunità di socializzare con la gente del posto e di immergerti nella cultura egiziana. Un labirinto di bancarelle con le più svariate offerte invita a scoprire. Al Mercato Vecchio si vende di tutto, dalle necessità quotidiane ai souvenir straordinari e all’arte. Pesce fresco, carne, verdura, frutta, erbe aromatiche e spezie sono tra le delizie del bazar. Tra le innumerevoli offerte sono particolarmente consigliati il miele e lo zafferano.

Cosa fare a Sharm El Sheik oltre alle escursioni?

Oltre alle escursioni, Sharm El Sheikh offre buone opportunità di shopping a prezzi molto ragionevoli. E per gli amici della notte e le giovani generazioni, la vita notturna a Sharm è sempre stata una tappa irrinunciabile.

La vita notturna di  Sharm el Sheikh

Sharm el Sheikh non è soltanto interessante per i suoi numerosi club e bar, ma anche per i suoi casinò. Ad esempio, il Casino Royale dell’Hotel Jolie Ville offre poker, blackjack e roulette, e il Casino Austria International ha anche una sede locale.

Sharm El Sheikh di notte

Al Club Le Pasha si può ballare sulla pista da ballo più grande di Sharm el Sheikh. Molto divertente è anche la visita all’Hard Rock Café, dove si tengono regolarmente feste a tema e sofisticati programmi di intrattenimento. Si può anche ballare bene al El Fanar, al Pangea Night Club, al Taj Mahal Nightclub Sharm el Sheikh, allo Smaila’s Club Sharm el Sheikh e all’Half Crown. I bar più popolari sono Terrazina Beach, ViVA Bar, Ice Bar Sharm el Sheikh, The Tavern Bar e Dolce vita Sharm el Sheikh.

Naama Bay è un ottimo posto per passeggiare sulla spiaggia e fermarsi ai numerosi bazar, negozi e ristoranti. Ci sono anche numerose shisha bar. I venditori non sono pressanti e il livello dei prezzi è moderato.

Gastronomia e shopping

La cucina egiziana è fortemente influenzata da quella araba e turca. Assolutamente consigliato è il tabbouleh di insalata con tanto prezzemolo e semola di grano, palline di agnello o sambousek fritte, gnocchi con ripieno di verdure. Sono diffuse anche le foglie di vite ripiene e vari tipi di pesce, che di solito vengono preparati in modo molto fantasioso.
Naama Bay e Old Sharm offrono buone opportunità di shopping, dove bancarelle colorate con spezie profumate, souvenir e gioielli tradizionali attendono i turisti.

Come arrivarci?

Si può arrivare a Sharm el Sheikh molto velocemente e direttamente attraverso l’aeroporto internazionale di Sharm el Sheikh. Dall’ Italia è possibile raggiungere  la  località in soli 3 – 4 ore di volo! Dall’aeroporto di Sharm el Sheikh  ci sono voli di linea per Il Cairo, Luxor e Alessandria. I voli nazionali egiziani vengono gestiti nel Terminal 2, mentre i voli internazionali utilizzano il Terminal 1. La maggior parte del traffico è costituito da voli charter internazionali, molti dei quali diretti in Europa e in Italia. L’aeroporto è situato in posizione molto centrale, quindi il trasferimento in hotel è decisamente breve.

Per i cittadini italiani entrare in Egitto è possibile senza difficoltà, basta il passaporto o la carta d’identità, che dovrebbe avere una validità di altri tre mesi. Il visto viene fornito dal tour operator per i pacchetti turistici, ma per i turisti individuali viene rilasciato anche all’aeroporto.

Viaggio a Sharm el Sheikh con i bambini

Sharm el Sheikh è una meta di vacanza particolarmente attraente per famiglie e turisti con bambini. Perché il luogo è particolarmente adatto alle esigenze dei bambini e delle famiglie. Molti hotel offrono anche strutture di assistenza straordinaria per bambini, dove i bambini possono giocare con la palla, lanciare freccette, truccarsi o giocare in sala giochi, in modo da potersi rilassare da soli in mezzo alla piscina. Molti hotel offrono addirittura interi paesaggi acquatici con scivoli e piscine non balneabili dove i bambini possono divertirsi a nuotare.

Una bella e riuscita escursione con i bambini è sicuramente un giro sui cammelli della zona. I bambini più piccoli cavalcano insieme ai loro genitori, quelli più grandi possono cavalcare sul loro piccolo cammello, che viene guidato da una guida a briglia sciolta. Qui vengono offerti numerosi tour in cammello, che spesso terminano con una cena tradizionale in una tenda beduina e con musica e danze orientali.

Alloggi

A Sharm el Sheikh ci sono principalmente alberghi e quasi nessuna pensione o alloggio privato. Si va dai semplici ed economici hotel a due stelle ai resort a cinque stelle o a strutture leggendarie come il Marina Sharm. Numerosi hotel egiziani vi offrono servizi specializzati, che potrete utilizzare esclusivamente come ospiti dell’hotel. Spesso hanno enormi piscine dell’hotel con molti lettini e un bar.

spiaggia a Sharm El Sheikh

Inoltre, molti hotel lungo la costa hanno la propria spiaggia e la propria barriera corallina, che potrete scoprire come snorkeler o come subacquei. Grazie alle offerte all-inclusive spesso offerte dagli hotel e dai tour operator, non dovete preoccuparvi di tutto, ma potete trascorrere l’intera giornata di relax in hotel, dove tutto viene gestito, dal cibo e dalle bevande alle allettanti offerte sportive e alle animazioni.

Il miglior periodo per fare un viaggio a Sharm El Sheikh

Sharm el Sheikh ha un clima desertico subtropicale. Le temperature diurne variano durante tutto l’anno tra i 24 e i 38 gradi Celsius. I mesi estivi possono essere molto torridi. Le precipitazioni sono scarse, anche il Mar Rosso è tiepido almeno 21°C durante tutto l’anno.

Il periodo migliore per recarsi a Sharm el Sheikh in Egitto è in realtà tutto l’anno, da gennaio a dicembre, poiché le temperature sono gradevoli per il caldo e le precipitazioni sono scarse o nulle. I mesi più piacevoli sono aprile, maggio, settembre e ottobre. La temperatura media più alta a Sharm el Sheikh è di 35°C in agosto e la più bassa è di 21°C in gennaio. La temperatura dell’acqua è compresa tra 21°C e 30°C.

Cosa fare a Sharm El Sheikh 10 suggerimenti

1 .Monastero di Santa Caterina e Monte di Mosè 2. Naama Bay 3. Dahab 4. Parco Nazionale Ras Mohammed 5. Riserva Naturale di Nabq 6. Le piramide di Giza e il Museo Egizio del Cairo 7. Coloured Canyon 8. Città rosa di Petra 9. Fare snorkeling nell’isola di Tiran Old Market & Soho Square 10. Old Market & Soho Square ,

Articoli correlati

Back to top button